mercoledì 16 maggio 2012

Riconoscimento del debito

Nell’ambito del recupero crediti esiste un'obbligazione unilaterale, il riconoscimento del debito, che merita un minimo di approfondimento.

Con la ricognizione del debito si intende un atto formale con cui un soggetto riconosce il suo debito nei confronti di un creditore. Quest’atto giuridico è unilaterale e non pone ulteriori obblighi in capo al dichiarante rivestendo un valore soltanto nel processo.

Il codice civile all’art. 1988 stabilisce che è il creditore a dovere fornire prova dell’esistenza del rapporto di debito / credito e non il debitore. Ebbene con l’atto di riconoscimento del debito il debitore solleva il suo creditore dall’onere della prova. A quel punto il rapporto tra i due soggetti si presume esistente fino a prova contraria e tocca al debitore provare che manca la causa del debito e che quindi non pende su di lui alcun obbligo di pagare.

riconoscimento-del-debito


Questo è il caso ad esempio di colui che, pur riconoscendo di avere portato in riparazione un oggetto e astrattamente risultando in debito con il riparatore, contesta il titolo del debito perché l’oggetto era in garanzia e andava riparato gratuitamente: con la presentazione della garanzia (riconoscimento del debito) il soggetto da prova dell’insussistenza del debito pur avendo riconosciuto in un primo momento l’esistenza di un rapporto negoziale con il creditore.
Occorre annotare che la dichiarazione esprime i suoi effetti solo laddove sia diretta nei confronti del creditore. Quindi nel riconoscere il debito non nasce alcuna nuova obbligazione, bensì si conferma l’esistenza di un “preesistente rapporto fondamentale” dal quale scaturisce la richiesta del creditore. Proprio per questo per dispiegare i suoi effetti la dichiarazione deve essere rivolta al creditore stesso, senza che vi siano intermediari, e ha valore dal momento in cui il creditore ne viene a conoscenza.

Rimane senza valore il fatto che il creditore venga a conoscenza di una ammissione del debito fatta a terzi.

Nessun commento:

Posta un commento