sabato 7 aprile 2012

Recupero Crediti: la questione della Privacy

Non sono stati pochi negli ultimi anni i casi che hanno visto le associazioni dei consumatori schierarsi a fianco dei consumatori e contro le agenzie di recupero crediti ree di avere violato la privacy del debitore.

Lamentele che in passato sono giunte forti alle orecchie del Garante della Privacy che già nel 2006 ha stabilito dei principi di comportamento per i professionisti di questo campo, ma anche per coloro che agiscono direttamente quali possono essere banche, finanziarie e concessionari di servizi pubblici.

Il problema riguarda soprattutto le modalità con cui questi professionisti cercano i debitori e con loro entrano in contatto sollecitando il pagamento con modi che talvolta possono essere considerati invasivi.

Il garante sottolineò dunque la necessità che chiunque metta in atto procedure di recupero crediti non debba adottare comportamenti che ledano la riservatezza e la dignità personale nel raccogliere informazioni. La stessa autority aveva potuto riscontrare prassi per il recupero stragiudiziale scorrette in tal senso giungendo quindi alla determinazione di linee guida nell’espletamento di quest’attività.


In particolare non è possibile comunicare informazioni sensibili ,quali quelle relative a un debito non onorato, a persone che non sono direttamente interessate, siano esse amici , parenti o familiari.

Non si può ricorrere a forme di pressione quali l’invio di sms oppure di telefonate pre-registrate perché alla cornetta potrebbe non rispondere il debitore. E per lo stesso motivo non è ammissibile affiggere avvisi di mora in prossimità dell’abitazione del debitore, ne si può considerare lecita la prassi delle visite sul luogo di lavoro o al domicilio.

Tra le forme di pressione lesive della privacy ricadono anche tutte quelle comunicazioni postali che in qualsiasi modo lasciano capire il contenuto della comunicazione da quanto scritto sulla busta.

Vietate dunque tutte quelle diciture tipicamente usate in questi casi, l’addetto al recupero dei crediti potrà trattare solo quei dati indispensabili all’individuazione del soggetto.

Nessun commento:

Posta un commento